I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

MAZZUMAJA RELOADED - Comunanza (6/7/8 Luglio)

MAZZUMAJA RELOADED – DECIMO ANNO

6/7/8 Luglio – Comunanza (AP)

 

Dopo un anno di stop forzato a causa del sisma, torna il 6/7/8 Luglio 2018 a Comunanza (AP) Mazzumaja.

Una delle Manifestazioni più' apprezzate da pubblico e critica in ambito regionale, con una media di 15.000 presenze ad edizione, può' dunque accingersi a festeggiare l'agognato traguardo del decennale. Anniversario che, in realtà, sarebbe intervenuto nel 2016 se il terremoto non avesse pesantemente danneggiato la tradizionale location del Centro Storico, purtroppo ancora oggi in massima parte "zona rossa". Dunque si riparte con una "reloadedversion" in una nuova ed altrettanto suggestiva location: lo storico Parco Della Rimembranza. Circa 7.000 mq destinati a verde attrezzato, in posizione piacevolmente sopraelevata rispetto all'abitato, dove il Collettivo Mazzumaja, in sinergia con il Comune di Comunanza e l'Associazione Comunanza Eventi, realizzerà un impianto scenico di grande impatto. Tre macro AREE TEMATICHE che  ammalieranno il pubblico dal tramonto del venerdì all'alba del lunedì, quasi senza soluzione di continuità.

La MUSIC ARENA, con ingresso a ticket, un grande anfiteatro dove sarà posizionato il MainStage, 3 DrinkBox e 2 GrillBox per garantire non solo musica ma anche il massimo standard di accoglienza. Ogni livello sarà declinato su un tema enogastronomico: innanzitutto la griglia con salsiccia locale, arrosticini, patate ma anche cocktail, cicchetteriaMeletti, vini aromatizzati e la grande Birra Mahou. Qui si esibiranno in esclusiva regionale la BAND principali: due grandi nomi del movimento indie come THE ZEN CIRCUS (venerdì 6 luglio) e I MINISTRI (sabato 7 luglio). Entrambe le formazioni sono reduci da tour invernali trionfali ed una programmazione che, passando dal palco del Primo Maggio di Roma, li vede protagonisti sui principali network radiofonici e televisivi. Dunque due serate esplosive, di grandissima qualità, con aftershow in DJ-SET che infiammeranno la notte al cospetto dei Sibillini. In Pineta invece il WINE&BEER GARDEN, ad ingresso gratuito, con un arcipelago di isole del gusto dedicate al fingerfood. Un trionfo di salumi, formaggi, stuzzicherie dolci e salate, fritti tipici, la qualità del locale Birrificio Le Fate, con la splendida proposta delle apprezzate artigianali tutte da gustare, nonché un'ampia scelta di vini marchigiani ed abruzzesi, bianchi, rossi, rose' e spumantizzati. Dall'aperitivo all'afterdinner proposte musicali, spettacoli ed il gran finale di domenica 8: il concerto gratuito di PALETTI, un altro interessante artista della scena indipendente italiana.

Poco distante la storica Ristoranteria di Mazzumaja con le proposte della tradizione: zuppe, polenta, stufato ed altre leccornie. Grande novità di questa decima edizione è il connubio con l'arte contemporanea. Attraverso la sinergia con l'Associazione DeFloyd di Ascoli Piceno, sarà proposto un format incentrato sulla StreetArt nel contesto del progetto Arte Pubblica. Presso la Music Arena, l'apprezzato artista Andrà Tarli realizzerà una grande opera permanente mentre, la domenica pomeriggio, saranno tenuti laboratori per bambini e ragazzi incentrati sui murales. Inoltre sarà inaugurata la Via dell'Arte: 10 giovani artisti (molti dei quali provenienti dall'Accademia delle Belle Arti di Macerata) esporranno le loro opere integrando una sorta di “galleria esperienziale” nella manifestazione. Non mancheranno infine animazione per bambini e la grande area campeggio completamente gratuita.


 

 

WINE&BEER GARDEN: ingresso gratuito

MUSICA ARENA: Ticket per The Zen Circus ed I Ministri ->https://bit.ly/2sPcW0c

Singolo Concerto € 15 - Abbonamento per 2 Concerti € 23


 

Infoline ->Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sito internet: www.mazzumaja.it

PROGRAMMA ARTISTI 2018 


 

 6 LUGLIO 2018

THE ZEN CIRCUS

 Il Circo Zen, da Pisa. Dieci album ed un EP all’attivo, venti anni di onorata carriera ed oltre mille concerti. Ha riportato lo spirito padre del folk e del punk al moderno cantautorato con Andate Tutti Affanculo (2009), un album che l’ha consacrato dopo anni di duro lavoro. Il disco – per Rolling Stone Italia fra i migliori 100 album Italiani di tutti i tempi – ha contribuito a definire la nuova generazione della musica italiana degli anni zero.

Oggi più che mai il gruppo si conferma come una certezza del rock indipendente Italiano, portabandiera indiscutibile della musica libera da vincoli: zero pose, zero hype, ma solo tanto, tanto sudore. Questa attitudine è stata premiata nel tempo da un pubblico affezionato e sempre più trans-generazionale, che riempie ormai da anni i migliori club e i migliori festival del paese.

L’ultimo album è uscito lo scorso 2 marzo ed è entrato direttamente al 7° posto nella classifica dei dischi e al 1° posto dei vinili più venduti in Italia secondo FIMI, complice anche la cura minuziosa nell’ossatura dell’artwork dell’album. Il disco è stato presentato in numerose trasmissioni televisive e radiofoniche, raccogliendo un crescente consenso anche da parte della stampa e della critica. Gli Zen Circus affrontano e sviscerano i rapporti affettivi che segnano la nostra esistenza e determinano la nostra identità. Si tratta di un lavoro musicalmente e narrativamente eterogeneo, dedicato alla ricerca di un senso molto più profondo dell’esistenza dove il sentimento di una madre, di un padre, un figlio o un amante sono, alla fine, espressioni della stessa verità.

L’album “Il fuoco in una stanza” è stato anticipato dai video dei singoli “Catene” e “Il fuoco in una stanza”.

L'energia trascinante della band continua a conquistare un folto pubblico, infatti sono state 15.000 le presenze registrate nei primi 7 grandi eventi indoor. Dati che confermano la potenza espressiva e la forza catartica che gli Zen Circus, da veri artigiani della musica, riescono a creare salendo sul palco.

 


 7 LUGLIO 2018

I MINISTRI

 Dopo il sold out che ha visto i MINISTRI protagonisti dell’Alcatraz di Milano, continua il FIDATEVI TOUR durante il quale la band presenta al pubblico il nuovo album di inediti “FIDATEVI” (Woodworm/Artist First), oltre a eseguire i suoi più grandi successi. A proposito del tour, i Ministri affermano: «La tecnologia, nei dischi e nei concerti, sta dando possibilità incredibili a chiunque voglia far musica e dir la propria - ed è una cosa bellissima. Ma il fatto, com'è ancora per noi, di salire su un palco e sapere che tutto, ma veramente tutto quello che succederà, dipende solo dalle tue dita e dalla tua voce, sapere che dopo un attimo esisterà quello che un attimo prima non esisteva, e che nonostante i tuoi sforzi di controllarlo sarà sempre diverso da quello che avevi previsto, be' questo non c'è tecnologia che lo possa restituire. Difatti si chiama anche, semplicemente, vita.»

I MINISTRI fanno il loro ingresso nella musica italiana nell’autunno del 2006, e non possono certo passare inosservati: il loro esordio autoprodotto” I Soldi Sono Finiti” è un’anomalia rock in un panorama dominato da hip hop e musica elettronica, e l’originale e ironica copertina (che contiene una vera moneta da un euro) fa parlare di loro oltre i confini della scena indipendente. A far girare il nome non solo le provocazioni e le tematiche non comuni: i loro live trascinanti conquistano tutti e attirano anche l’attenzione della Universal, che mette subito la band sotto contratto. È la volta quindi dell’EP La Piazza (che contiene la hit Diritto Al Tetto, nata dalla storia di un senzatetto costretto ai domiciliari sulla panchina di un parco) e nel 2009 di Tempi Bui, l’album che, trascinato da una title-track che omaggia Brecht e dal singolo Bevo, consacra a livello nazionale il trio milanese - che, tra le altre cose, suona per la prima volta in uno stadio (a Udine prima dei Coldplay) e viene chiamato per un featuring da Caparezza. Un anno più tardi pubblicano Fuori, che esplora nuovi territori sonori e ribadisce un percorso personalissimo - che li porterà in tv con Morgan e sui palchi accanto ai Foo Fighters. Il quarto capitolo in studio, Per Un Passato Migliore, è un ritorno alle loro radici più elettriche, e i singoli tratti dall’album - Comunque, Spingere e Una Palude - conquistano un pubblico crescente e li costringono a tour sempre più fitti, anche oltre i confini italiani. Nel 2015 pubblicano quello che è ad oggi il loro ultimo album, Cultura Generale - registrato in presa diretta a Berlino da Gordon Raphael (già produttore degli Strokes) - e partono per un nuovo tour che farà registrare il tutto esaurito nei superclub italiani. Nell’autunno del 2016 festeggiano il decennale del loro primo album con dodici concerti speciali e quindi scompaiono (dalle scene e dai social) per mettersi al lavoro sul nuovo materiale.


8 LUGLIO 2018

PALETTI

Originario della provincia di Brescia, inizia a suonare da piccolo la tromba e la chitarra. All'età di 19 anni si trasferisce a Londra, dove studia per diventare produttore discografico e suona il basso. Nel 2005 rientra in Italia e, come bassista del gruppo The R's, pubblica l'album De fauna et flora.Debutta da solista con l'EP Dominus, uscito nel 2012. Nel mese di marzo 2013 esce il suo primo album in studio Ergo sum.Il disco è promosso dai brani Senza volersi bene e Cambiamento.Nel dicembre 2013 viene selezionato tra i 60 finalisti ammessi alla categoria "Nuove proposte" di Sanremo 2014, ma tuttavia non riesce poi ad avanzare nelle audizioni successive. Dopo aver firmato, nel gennaio 2014, un contratto con Sugar Music, che rilancia il suo primo album, pubblica nel giugno dello stesso anno un altro EP intitolato Palettology, che contiene sei tracce di cui due inedite.Nel 2014 realizza insieme agli Ex-Otago uno split EP dal titolo Quello che c'è. Insieme agli Ex-Otago affronta anche un tour che parte nel dicembre 2014.Il 20 gennaio 2015 pubblica l'album Qui e ora, registrato tra Milano e Berlino e anticipato dai singoli Avere te e Barabba.È autore del brano Ma che ci faccio qui, cantato da Mina e Adriano Celentano nel loro album Le migliori (2016).Nel maggio 2017 pubblica il video de La paranoia. Nel mese di dicembre dello stesso anno pubblica due altri brani, La notte è giovane e Capelli blu. Il 26 gennaio 2018 esce il suo album Super (Woodworm), che vede come il precedente la collaborazione di Matteo Cantaluppi.

comments

    Client Section